Gambe e piscina: come svilupparle?

Sì, ci sono degli esercizi perfetti per le gambe! Scopriamoli.

La piscina, si sa, è un toccasana per la propria forma fisica.
Ciò che rende ulteriormente prezioso questo sport è anche il favoloso contributo che dona alla muscolatura dell’organismo.
La piscina, infatti, è adatta al potenziamento del tono muscolare, garantendo una forma armonica e adatta alla propria costituzione.

Tuffo - OnSportCenter

Oggi parliamo dei muscoli delle gambe. 

Come si sviluppano? Quali sono gli esercizi più indicati, e con quale frequenza eseguirli?
Uno degli elementi sicuramente più affascinanti da potenziale è l’upkick, ovvero la parte superiore della gamba, in modo tale da renderla più efficace nella sua funzione e, soprattutto, più armoniosa con il resto dell’organismo.

Cosa possiamo consigliare? 

Senza alcun dubbio: la battuta di gambe verso l’alto. Meglio detta anche Vertical Kicking.

Vertical Kicking - OnSportCenter

La praticava anche Michael Phelps, l’esempio più efficace per dimostrare la costruzione delle gambe a delfino tra le più potenti di sempre!
Grazie a questo tipo di allenamento si otterranno numerosi benefici su tutti gli stili di nuoto praticati.

Cosa allenerai? 

Grazie al movimento continuo previsto da questo esercizio, potrai allenare anche la resistenza, senza correre il rischio di stressare spalle e schiena.

Un esempio di workout. 

Potresti percorrere fino ai 200 metri mantenendo il movimento, per iniziare. Cerca di mantenere sempre lo stesso numero di battute di gambe, così da eseguire delle serie equilibrate e complete, senza scompensi.
In seguito, puoi pensare ad alternare l’esercizio in modo più intenso, ma alternato a un maggior riposo.

20 secondi d’esercizio x 40 secondi di riposo 

Difficile? Doloroso?
Non puoi dirlo se prima non lo provi!

Quali sono i tuoi esericizi preferiti per il potenziamento muscolare?
Condividi la tua esperienza insieme a noi!