Defaticamento: perché è indispensabile?

immagine in evidenza

Quante volte avete sentito dire quanto è importante eseguire il defaticamento a fine workout?

Sicuramente tante.
Quante volte pensate di averlo seguito correttamente?
Forse poche.
Oggi scopriremo a cosa serve davvero eseguire un buon defaticamento per concludere correttamente il proprio allenamento e migliorare i risultati delle proprie prestazioni.

immagine in evidenza

Cosa significa? E perché è uno step così importante?

La funzione principale del defaticamento è quella di rallentare e rilassare il sistema cardiovascolare in seguito dello sforzo dovuto all’allenamento.
Dopo la fatica del workout il ritorno alla normalità deve essere lento e graduale, ecco il motivo per cui è necessario defaticarsi.

Altre funzioni

  • Ripristino regolare della frequenza respiratoria
  • Ripristino regolare della temperatura corporea
  • Miglioramento efficacia strumenti rigenerativi
  • Accelerazione tempi di recupero
  • Smaltimento acido lattico

    Ripristino regolare frequenza respiratoria

    Che esercizi svolgere

    Gli esercizi per eseguire un buon defaticamento possono variare a seconda dell’attività che avete svolto e in base alle vostre preferenze.
    Se, per esempio, avete fatto una lunga sessione di running, sarà necessario defaticarsi concludendo l’allenamento con una corsa lenta, blanda, e dello stretching.
    Durata dai 10 ai 15 minuti.
    Non dimenticare che il defaticamento prepara i muscoli allo stretching, la fase finale del workout, al fine di una migliore predisposizione all’allungamento e al relax muscolare.

    Corsa blanda post jogging

    Saltare il defaticamento

    Come abbiamo già precisato l’attività di defaticamento è obbligatoria ed essenziale per la nostra salute. La mancanza di questo passaggio può essere fatale per il nostro benessere, compromettendo talvolta il corretto funzionamento del nostro sistema cardiovascolare e dell’apparato muscolo-scheletrico.
    Se ci si ferma improvvisamente dopo aver eseguito una sessione parecchio intensa il sangue pompato nel corpo può accumularsi nella zona di piedi e gambe, causando capogiri o persino svenimenti.

Stretching muscolare post workout
Insomma, perché rischiare di stare male quando bastano appena dieci, quindici minuti per dare una svolta positiva al proprio allenamento?
Il nostro corpo non va traumatizzato con movimenti drastici, per questa ragione non devi mai dimenticare di effettuare il defaticamento.
Ti abbiamo convinto? 🙂

Perché continuare ad allenarsi d’estate?

Il decalogo del buon praticante fitness, dice che anche d’estate bisognerebbe allenarsi: ma questo è vero oppure è bene interrompere l’attività fisica e prendersi un periodo di riposo?

La risposta non può che essere una: occorre continuare ad allenarsi anche nel periodo estivo per una serie di motivi più o meno tecnici che di seguito andrò ad elencare:

– Secondo numerose ricerche, in estate il testosterone raggiunge il suo picco massimo, questo aumento fa sì che la persona possa ottenere più facilmente il risultato che si è prefissata, sia questo un semplice stare in forma, un dimagrimento o un aumento della massa magra.

  • Con uno stop all’attività fisica si rischia di perdere gran parte di quello che con tanta sudore si era conquistato durante l’inverno. O di riprendere i chili di troppo che con tanta fatica eravamo riusciti a mandar via.
  • E’ più difficile ripartire che allenarsi in modo costante durante l’anno. Una interruzione dell’attività fisica porta gli apparati ad “arrugginirsi” con il rischio che una nuova partenza porti a problemi e traumi.
  • E’ vero che d’estate ci sentiamo più stanchi, questo è dovuto alla perdita di minerali che vengono espulsi con la sudorazione, ma è anche vero che possiamo bere maggiormente e che ci possiamo allenare in ambienti confortevoli e climatizzati e perché no in una bella piscina.

Insomma anche d’estate avere cura del proprio fisico deve diventare un principio, una priorità, mente e corpo devono continuare a vivere in sintonia, per far questo occorre continuare a fare attività fisica. La ricerca del benessere deve diventare uno stile di vita che non può ammettere interruzioni.

Chi tiene alla propria forma fisica non molla MAI l’esercizio e l’attività fisica, nemmeno in estate.

L’articolo ti è piaciuto? Leggi l’originale qui.